Zingaretti invece di dire sciocchezze dica qualcosa di sinistra

Oggi più che mai si deve dire da che parte stare. Io lo faccio e sto con Virginia!

E’ vero siamo stanchi ma pieni di orgoglio. L’orgoglio mi fa dire che Zingaretti non può permettersi di dire, come un Renzi qualsiasi, che Virginia Raggi
è una ‘minaccia’ per Roma. Ipocrisia che riporta il Partito Democratico indietro di dieci anni. Zingaretti in questo caso spinge il suo partito a destra.

Virginia Raggi è sotto scorta perché considerata in pericolo in quanto è una ‘minaccia’ per i Casamonica e per gli Spada.
Lei è una minaccia per chi vuole mettere una bomba sotto la sua automobile. Lei è una ‘minaccia’ per quelli che erano abituati a mangiarsi Atac e che hanno fatto debiti per 1 miliardo di euro, e un avvertimento per quelli che hanno creato un buco di 250 milioni in Ama e che oggi non hanno più margini per mangiarsi, pezzo per pezzo, la città.

Virginia Raggi è una minaccia per chi era abituato ai conti in rosso, ai bilanci falsi e a spendere i soldi dei romani di qua di e di là senza un minimo di ritegno. Zingaretti invece di dire sciocchezze dica qualcosa di sinistra perché sembra che invece strizzi con queste uscite l’occhio alla peggior destra.
Per il resto io sto con Virginia.

Paolo Ferrara