www.lasicilia.it: Il procuratore Zuccaro: “Davanti la Libia a Pasqua c’erano talmente tante navi che sembrava lo sbarco in Normandia”

www.lasicilia.it: Il procuratore Zuccaro: “Davanti la Libia a Pasqua c’erano talmente tante navi che sembrava lo sbarco in Normandia”

FONTE: www.lasicilia.it

CATANIA – «A Pasqua sulle coste libiche c’erano tante navi pronte a partire che sembrava lo Sbarco degli Alleati in Normandia». Lo ha detto il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro che ha spiegato comunque come «bisogna trasformare le conoscenze in prove, e non è facile». L’indagine della Procura di Catania sulle Organizzazioni non governative che salvano migranti nel Canale di Sicilia è ormai tema di dibattito nazionale e sta anche creando non poche polemiche. «L’importante è affrontare il fenomeno non soltanto dal punta di vista giudiziario – ha detto ancora oggi Zuccaro -, perché non lo risolve, ma complessivo. E bisogna fare presto. In commissione Schengen le posizioni non mi sono sembrate distanti: tutti hanno chiaro cosa stia avvenendo».

Zuccaro, come abbiamo più volte scritto, punta il dito contro le navi delle Ong che operano nel Mediterraneo: «Su Ong come Medici senza frontiere e Save the Children davvero c’è poco da dire, discorso diverso – avverte Zuccaro – per altre, come la maltese Moas o come le tedesche, che sono la maggior parte», cinque delle nove Ong schierate in mare. “Abbiamo evidenze che tra alcune Ong e i trafficanti di uomini che stanno in Libia ci sono contatti diretti – dice il procuratore – non sappiamo ancora se e come utilizzare processualmente queste informazioni ma siamo abbastanza certi di ciò che diciamo; telefonate che partono dalla Libia verso alcune Ong, fari che illuminano la rotta verso le navi di queste organizzazioni, navi che all’improvviso staccano i trasponder sono fatti accertati».

………

CONTINUA LA LETTURA ALLA FONTE: http://www.lasicilia.it/news/catania/77634/il-procuratore-zuccaro-davanti-la-libia-a-pasqua-c-erano-talmente-tante-navi-che-sembrava-lo-sbarco-in-normandia.html#.WP5LFVPYIIs.facebook