Wedding ed eventi privati, Toma dica quanti soldi spettano al Molise

Anche in Molise, purtroppo, il comparto degli eventi privati, cerimonie e matrimoni non è stato risparmiato dai drammatici effetti dell’emergenza sanitaria. Il Decreto Sostegni ha previsto però un fondo di 200 milioni di euro da ripartire tra le varie Regioni d’Italia e da destinare proprio alle categorie più colpite dalla pandemia. Abbiamo chiesto quindi al presidente Toma di spiegarci quanti di questi soldi spettano al Molise e cosa si sta facendo per il rilancio economico del territorio e per la tutela dei lavoratori.

Dopo mesi di inattività, a causa delle misure messe in campo per contenere la diffusione della pandemia, il settore del wedding e delle cerimonie ha registrato un calo di fatturato impressionante. Stiamo parlando di circa il 90%. Tradotto vuol dire che migliaia di posti di lavoro – come acconciatori, truccatori, fotografi, planner, ristoratori, fiorai, sartorie, musicisti, artigiani e tanti altri – hanno subito pesanti ripercussioni di natura economica e sociale. Questo violento tsunami, purtroppo, non ha risparmiato il Molise.

200 milioni di euro previsti dal Decreto Sostegni: quali azioni ha intrapreso la Regione Molise?

Nel frattempo il ‘Decreto Sostegni’ (Art. 26 del D.L. 41/2021), emanato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha previsto per il 2021 un fondo di 200 milioni di euro, da ripartire tra Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano e da destinare alle categorie particolarmente colpite dall’emergenza Covid-19. Possono accedere agli aiuti per le imprese tutte le attività di commercio o di ristorazione, comprese quelle legate ai matrimoni e agli eventi privati. Il riparto del fondo fra le Regioni e le Province autonome sarà effettuato sulla base della proposta delle Regioni in sede di auto-coordinamento, da adottare entro 30 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto.

A tal proposito è fondamentale conoscere le azioni messe in campo dalla Regione Molise. Per questo abbiamo presentato una interrogazione: chiediamo al presidente Donato Toma di illustrarci le iniziative intraprese in merito a quanto disposto dall’art. 26 del ‘Decreto Sostegni’. La ripresa di numerose attività di tutto il territorio, nonché la salvaguardia di centinaia di posti di lavoro, passano inevitabilmente per questi aiuti.



Di MoVimento 5 Stelle Molise:

FONTE : MoVimento 5 Stelle Molise