Visita all’Agenzia Spaziale Italiana (ASI)

Angelo Tofalo visita l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI)

Questa mattina, accompagnato dal Presidente Ing. Giorgio Saccoccia, ho visitato l’Agenzia Spaziale Italiana ed ho avuto modo di conoscere meglio i reparti che si occupano dell’osservazione della terra, del volo umano e microgravità, dei lanciatori, del volo suborbitale e ipersonico e dei programmi duali.

Il settore dello spazio, oltre ad essere volano di sviluppo economico e motore di innovazione, ci mette di fronte a tante sfide e opportunità.

Queste eccellenze tecnologiche nazionali, veri e propri fiori all’occhiello, devono essere difese e sostenute, anche attraverso programmi di ricerca e sviluppo e l’integrazione tra tutti i soggetti in campo.

L’industria aerospaziale italiana è fondamentale per il Paese, sia per il settore civile che quello militare.

Abbiamo una storia di grande successo in materia di Spazio, basti pensare al recente lancio dalla base europea Kourou del razzo europeo Vega, costruito in Italia da Avio che è anche stato l’esordio del nuovo sistema di distribuzione di satelliti dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA).

Il Comitato interministeriale per le politiche relative allo Spazio e alla ricerca spaziale (COMINT) sta portando avanti un grande lavoro per dare una forte spinta alla governance nazionale in materia di spazio ed aerospazio, soprattutto in un momento di emergenza sanitaria così delicato.

Sarà fondamentale coinvolgere i principali stakeholder del settore e guardare al futuro e proprio per questo abbiamo deciso di investire, come Dicastero della Difesa, molte risorse nella realizzazione del Comando per le Operazioni Spaziali (COS), partendo all’imponente lavoro dell’Ufficio Generale Spazio dello Stato Maggiore della Difesa.



Di Angelo Tofalo:

FONTE : Angelo Tofalo