Virginia Raggi: I FISCHI SONO TUTTI PER LORO

Pensavano di spaventarci. Pensavano che i fischi e le urla all’inaugurazione della Nuvola di Fuksas lo scorso 29 ottobre potessero impedirci di dire la verità, ovvero che il costo di quell’opera è stato eccessivo, vergognoso. L’ho detto in diretta tv ed hanno iniziato ad urlare, a fischiare. Era la verità. E noi non abbiamo paura della verità, per quanto possa essere scomoda a chi la ascolta.

Ieri, durante la sua relazione per l’inaugurazione dell’anno giudiziario 2017, il procuratore regionale presso la sezione giurisdizionale per il Lazio della Corte dei Conti, Donata Cabras, ha formulato alcune valutazioni riguardo la Nuvola dell’Eur. In particolare, ha evidenziato che “la procura ha individuato un danno alle pubbliche finanze pari a oltre 5 milioni di euro corrispondente al totale degli indebiti pagamenti effettuati nei confronti del progettista e alle società riferibili allo stesso professionista”.

Parole che riportano immediatamente al mio intervento. Ne elogiai la bellezza, sottolineando che lavoreremo per valorizzarla in tutte le sue potenzialità ed evitare che si trasformi nell’ennesimo fallimento di chi ci ha preceduto. Gli sperperi di denaro pubblico sono inaccettabili. Le gestioni sconsiderate che si sono succedute hanno dilatato i tempi e moltiplicato i costi per la realizzazione della Nuvola.

Già allora i numeri erano eloquenti. Ieri è stata la Corte dei Conti a confermare e certificare la nostra posizione. Sono certa che i fischi arrivarono proprio da chi si sentì chiamato in causa, perché responsabile di tanti sprechi. E sono gli stessi che, dopo la relazione del procuratore Donata Cabras, sentono le orecchie fischiare. Perché a illazioni e malignità noi rispondiamo con la forza dei fatti e delle evidenze. I fischi sono tutti per loro.

ECCO IL VIDEO: