Virginia Raggi: c’è bisogno di qualcuno che ami la città e i cittadini, non di un salto nel passato

In questi 5 anni ho ricostruito la macchina amministrativa. È stato un lavoro complesso, non sempre visibile, ma era necessario. Adesso Roma è una Ferrari ed è pronta a correre. È questa la missione del mio secondo mandato.

Ho lavorato per dare un futuro alla mia città, rimettendo a posto i conti e pagando i debiti ereditati da chi mi ha preceduta. Adesso gli investitori esteri ci danno fiducia, tornano qui a costruire alberghi, sedi di filiali importanti, nuove aziende. Inoltre la città è piena di cantieri che sono frutto di bandi fatti anni fa.

Grazie all’asse tra Recovery Fund, Giubileo 2025 e candidatura a Expo 2030, Roma ha dieci anni di investimenti davanti a sé, e c’è bisogno di #continuità per concretizzarli. La Capitale non può permettersi di perdere tempo con chi a suo tempo l’ha spolpata, e ora non saprebbe dove mettere le mani.

Adesso si raccolgono i frutti del mio impegno per rilanciare il lavoro, le periferie, l’edilizia residenziale pubblica. Ma per raccoglierli, c’è bisogno di qualcuno che ami la città e i cittadini, non di un salto nel passato della politica affarista e di palazzo, dei giochi di potere indifferenti ai bisogni delle persone. Io lavoro per i cittadini romani che sono la mia priorità.

Di questo e di altri temi ho parlato nella mia intervista al manifesto. Eccola per chi se la fosse persa: https://ilmanifesto.it/virginia-raggi-roma-una-ferrari-e…/

Virginia Raggi