Violenza sulle donne, inaccettabile uscita Turchia da Convenzione di Istanbul

“Riteniamo grave e preoccupante la scelta della Turchia di abbandonare la Convenzione di Istanbul”. Lo afferma la consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle, Ilaria Dal Zovo.

“Una scelta inaccettabile che ci lascia sconcertati – rimarca l’esponente M5S -. Proprio la Turchia  era stata la prima a ratificare la convenzione. Il documento è uno dei pilastri e dei principi ispiratori per le politiche contro la violenza sulle donne”.

“Con la firma di questo decreto presidenziale, la Turchia sceglie di fare mille passi indietro in un momento in cui, invece, bisognerebbe promuovere politiche a favore delle donne visto che come emerso, a pagare il pegno peggiore della pandemia in corso, sono state proprio loro, in particolare con la perdita del posto di lavoro e l’aumento delle violenze. Che l’Europa batta un colpo, perché questa firma non è assolutamente accettabile, considerati gli impegni che ogni stato membro ha nei confronti dell’Unione”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia