Vigili del Fuoco a Giugliano, ecco perché è importante

Giugliano e il suo hinterland contano oltre 300mila abitanti. È un territorio vasto il nostro che, grazie a Dio, ha ancora tantissima campagna e spazi verdi.

Se da un lato c’è la bellezza di enormi distese che in primavera si colorano di fiori, dall’altro quello spazio diventa teatro delle peggiori nefandezze ambientali.

Sversamenti di rifiuti speciali e non, provenienti da imprese illegali si accumulano nelle nostre campagne e vengono incendiati ormai da quasi trent’anni.

Quando sono entrato in Parlamento ho avuto come obiettivo principale contribuire a cambiare le sorti ambientali della zona da cui provengo e della quale sono fiero, nonostante le sue mille contraddizioni.

L’unico modo per riuscire è quello di operare su più fronti. Da un lato quindi la legge sugli ecoreati, dall’altro le Action day interforze, organizzate dalla Prefettura che controllano aziende e territorio, operando costantemente sequestri ed infine le telecamere. Ma ancora non basta.

Ecco quindi l’importanza strategica di avere un distaccamento dei Vigili del Fuoco a Giugliano. Avere un presidio e presto un distaccamento rappresenta un’arma che, celermente, può intervenire e spegnere i roghi di rifiuti, che negli anni hanno portato a gravi patologie ovunque si verifichino.

È importante perché rappresenta un presidio di soccorso e di tutela della salute per tutto il comprensorio giuglianese e non solo. È importante perché quando passerà nella sua sede definitiva, che è un bene confiscato, sancirà la presenza dello Stato e sarà un presidio di legalità.

Abbiamo atteso quasi trent’anni di vane promesse per una struttura necessaria, in una città talmente grande che se fosse stata una Provincia avrebbe avuto il suo comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e non solo.

Sono bastati 5 anni di lavoro e tanta pazienza. Sono fiero di aver contribuito fattivamente, nel mio piccolo, affinché il mio territorio e i miei conterranei potessero beneficiare di un presidio dal 14 maggio nella sua sede provvisoria, che diventerà un distaccamento tra poco più di un anno.



Lettori:
10

Condividi questo articolo



Di Salvatore Micillo:

FONTE : Salvatore Micillo