“Uno vale uno..”

“Uno vale uno..”,
E’ Rocco Casalino a spiegare il vero significato che è andato perduto nel tempo.
Si perché il suo vero principio che ha unito tante persone è stato stravolto nel tempo dai vari editori sempre pronti contro il M5S, a dire che quel concetto da loro sbandierato, portava tutte le persone sullo stesso piano ad essere “capaci” cioè dotate e competenti, abili nel compiere una determinata attività.. ecco questo non è vero.
Loro strumentalizzando quelle parole hanno abilmente comunicato, giorno dopo giorno, portando avanti degli esempi evidenti che nessuno è uguale all’altro che il M5S era formato da persone “incapaci”.

Tornando su quelle parole, quando è partito il MoVimento, c’era un forte senso d’impotenza ma solo a subire varie leggi “ad perdonami” che i partiti alternandosi al Governo imponevano a tutti.
Da quella realtà è partito il vero significato di quelle parole perché si era arrivati ad un alto livello di astensionismo nelle votazioni delle persone per non volere i soliti partiti..ecco il concetto di.. “uno vale uno”.. era riferito al fatto che andando nei seggi, dentro quello stretto spazio ognuno era uguale all’altro nel mettere un segno potente sulla scheda elettorale per combattere e sconfiggere i partiti..

Sergio Di Reda