Un successo clamoroso per la settimana lavorativa di 4 giorni!

Di Il Blog di Beppe Grillo:

Il 2022 è stato l’anno della settimana lavorativa di 4 giorni. L’interesse di aziende, dipendenti, organizzazioni non profit e ricercatori è cresciuto in tutto il mondo. Per la CNN è stata una delle nove nuove idee più importanti nel mondo degli affari. Un certo numero di governi nazionali ha annunciato sperimentazioni: il Regno Unito ha avviato un programma pilota di sei mesi; la Spagna ha lanciato il proprio progetto pilota a dicembre e i dipendenti belgi hanno ottenuto il diritto di decidere se vogliono lavorare quattro o cinque giorni alla settimana. In Scozia il governo ha annunciato l’inizio di un progetto che inizierà nel 2023 e anche il Galles lo sta valutando. Mentre il Portogallo questo anno lancerà il suo progetto pilota. E noi?

Lo abbiamo sempre ripetuto: la settimana breve offre molteplici vantaggi. Lavorare 4 giorni a settimana aumenta il benessere, riduce l’impatto ambientale, aumenta l’efficienza e la produttività, aumenta l’occupazione e spinge l”innovazione, poiché con meno lavoro le imprese investono in tecnologia.

Ora 4-Day Week Global, l’organizzazione che ha condotto l’ultima sperimentazione nel Regno Unito insieme alla Cambridge University e al Boston College nel 2022, ha pubblicato i risultati del loro primo programma pilota internazionale, la più grande sperimentazione pubblicata fino ad oggi.

Lo studio, che ha coinvolto 33 aziende e quasi 1.000 dipendenti, ha rilevato che nessuna delle aziende partecipanti aveva in programma di tornare a una settimana di 5 giorni una volta ripresa la sperimentazione. E il 70% dei dipendenti partecipanti ha anche affermato che il loro prossimo lavoro dovrebbe offrire un considerevole aumento di stipendio per tornare al programma di 5 giorni. Degli intervistati nell’ambito dello studio, il 13% ha dichiarato che l’aumento salariale dovrebbe essere superiore al 50%. E il 13% ha affermato che nessuna somma di denaro potrebbe convincerli a rinunciare alla settimana di quattro giorni.

Delle 33 aziende che hanno partecipato alla sperimentazione internazionale, 27 hanno compilato un sondaggio in cui è stato chiesto loro della loro esperienza complessiva e se avrebbero continuato la loro settimana di 4 giorni. Tra i 27 intervistati, 18 aziende hanno affermato che avrebbero sicuramente continuato dopo il progetto pilota, 7 aziende hanno affermato che stavano pianificando di continuare ma non avevano preso una decisione definitiva, una azienda ha detto che era propensa a continuare e una non ne era ancora sicura. Nessuna delle società intervistate ha espresso il desiderio di interrompere il programma.

Su una scala da 0 a 10, dove 0 è molto negativo e 10 molto positivo, la valutazione media che le società hanno dato alla sperimentazione è stata di 9. Dal lato dei dipendenti, sulla stessa scala 0-10, l’esperienza complessiva media del processo è stata di 9,1.

Forse non sorprende che praticamente tutti i dipendenti (96,9%) abbiano dichiarato di voler continuare il processo.

I lavoratori hanno riportato miglioramenti significativi negli indicatori di stress, esaurimento e affaticamento. Anche il conflitto lavoro-famiglia è diminuito, mentre la salute fisica e mentale ha mostrato un cambiamento positivo.

Secondo quanto riferito, la tendenza positiva è attribuita al fatto che i dipendenti hanno più tempo per i loro hobby, i lavori domestici e la cura personale.

Alle aziende partecipanti è stato chiesto di fornire dati sui ricavi e sulla produttività dei dipendenti durante la durata della sperimentazione. Sono stati inoltre chiesti dati relativi allo stesso semestre dell’anno precedente per fornire un periodo comparabile più ampio. Per le sei società che hanno fornito dati sufficienti durante i sei mesi, i ricavi complessivi sono aumentati dell’8,14% (ponderati in base alle dimensioni dell’azienda) entro la fine del test. E confrontando le entrate con lo stesso semestre dell’anno precedente, l’aumento è stato del 37,55%.

Le prove raccolte del loro primo programma pilota completato mostrano che “uno schema di settimana lavorativa più breve è “in modo schiacciante” positivo” ha affermato 4-Day Week Global, e i loro calcoli dovrebbero servire da forte indicazione che “è ora di ritirare la convenzione quasi centenaria della settimana di cinque giorni e quaranta ore”.

È ora che la settimana lavorativa di 4 giorni sia al centro del nostro dibattito politico e non la sola iniziativa di qualche azienda, cui va il nostro applauso.



FONTE : Il Blog di Beppe Grillo