TRENORD IN COMMISSIONE TRASPORTI, M5S: «SE NON SI LAVORA SUBITO SULLA CAPIENZA, A SETTEMBRE RISCHIO COLLASSO»

Giovedì mattina in Commissione regionale Trasporti e Infrastrutture sono intervenuti l’assessore regionale Claudia Maria Terzi, Marco Piuri, amministratore delegato e Girogio Spadi Direttore Operativo TRENORD. All’ordine del giorno l’andamento del servizio ferroviario e all’aggiornamento dell’orario estivo.

«Al netto di quelli che saranno i ripristini delle corse e i disagi legati ai lavori estivi su diverse tratte, per i quali abbiamo sollecitato Regione Lombardia ad avviare una massiva campagna informativa destinata ai pendolari – condividiamo la necessità di garantire una massiva campagna informativa destinata ai pendolari ed in questo senso non solo RFI ma anche Regione Lombardia deve fare di più – a destare maggiori preoccupazioni è la ripresa delle attività, scolastiche e lavorative, in vista del mese di settembre» spiegano i portavoce del Movimento Cinque Stelle, componenti della V Commissione: Massimo De Rosa, Nicola Di Marco, Andrea Fiasconaro e Simone Verni.

«Trenord ha dichiarato che, a fronte di quella che tutti auspichiamo essere una piena ripresa delle attività, difficilmente sarà possibile gestire la domanda con il coefficiente di occupazione dei mezzi al 50% come ora. Una problematica per far fronte alla quale occorre attivarsi immediatamente presso il governo affinché venga rivalutato questo limite, anche in considerazione del successo della campagna vaccinale e dell’andamento della pandemia. Non bisogna commettere l’errore di aspettare settembre e arrivare poi impreparati, come in occasione della seconda ondata. Occorre invece cominciare a lavorare fin da ora. In questo senso il Movimento Cinque Stelle è pronto a fare la propria parte» dichiarano i consiglieri regionali penta stellati.

«È svilente» concludono i portavoce del M5S «vedere l’Assessore regionale Claudia Terzi , che avrebbe, per legge, il ruolo di programmare il servizio di trasporto pubblico, accogliere passivamente tutte le indicazioni proposte dall’azienda. Alle numerose sollecitazioni avanzate all’assessore le risposte sono arrivate quasi unicamente da Trenord che, invece, dovrebbe avere il compito di fornire un servizio e non quello di stabilirlo. D’altronde l’Assessore Terzi dovrebbe anche avere il compito di convocare la Conferenza regionale TPL e condividere con gli stakeholders ogni modifica al servizio prima che queste vengano stabilite, ma così non avviene a suo dire perché le istanze dei comitati dei viaggiatori sono contraddittorie, se non fosse che sarebbe previsto per legge»



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa