Trasparenza: Forza Italia e Fratelli d’Italia, cinque candidati con condanne definitive

Di Il Blog delle Stelle:

Gli italiani hanno tutto il diritto di conoscere la fedina penale dei candidati alle prossime elezioni europee. Ecco perché nella legge “spazzacorrotti” abbiamo inserito una norma che obbliga i partiti a rendere pubblici i casellari giudiziari dei candidati. Grazie a questa rivoluzionaria norma ciascun elettore può controllare di persona sul sito del ministero dell’Interno. Basta qualche click e, leggendo i certificati presentati dai politici viene fuori che 4 candidati di Fratelli d’Italia e 1 di Forza Italia hanno riportato condanne definitive.

Ecco i nomi con i relativi link ai documenti:

Malossini Mario (Forza Italia): condannato per ricettazione

Raffaele Stancanelli (Fratelli d’Italia): condannato per violazione delle norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

Salvatori Ronghi (Fratelli d’Italia): condannato per rissa

Fabrizio Bertot (Fratelli d’Italia): condannato per interruzione di ufficio pubblico

Luca Romagnoli (Fratelli d’Italia): condannato per danneggiamento di edifici pubblici

Quindi il partito Fratelli d’Italia della pluripoltronata Giorgia Meloni è primo in classifica. Un primato negativo che va a sommarsi alle numerose leggi scandalo alle quali Meloni ha dato il suo contributo in passato:

  • Riforma Fornero
  • Legittimo impedimento
  • Lodo Alfano
  • Tagli alle università per 1,4 miliardi
  • Scudo fiscale anche il falso in bilancio
  • Fiducia alla legge bavaglio sulle intercettazioni
  • Svuotacarceri

La stessa Meloni, tra l’altro, è capolista in tutte e cinque le circoscrizioni, ed è candidata anche se deputata e attuale consigliere comunale a Roma. Tante poltrone per tante, troppe assenze: in Campidoglio ha partecipato soltanto al 15% delle sedute del 2017, al 17% nel 2018 e al 10% nel 2019. Ha davvero bisogno di un altro posto da occupare, o ha intenzione di rinunciare a qualcosa, nel caso venisse eletta in Europa? Sarebbe il caso che lo facesse sapere ai cittadini, prima del voto!

La politica deve essere trasparente per il bene dei cittadini e per la salute della nostra democrazia.

Finalmente, grazie al nostro impegno e alla legge promossa dal ministro Bonafede i cittadini possono informarsi sui candidati che intendono votare e quindi scegliere con maggiore consapevolezza.

Il 26 maggio vota il MoVimento 5 Stelle perché bisogna continuare per cambiare anche in Europa!

L’articolo Trasparenza: Forza Italia e Fratelli d’Italia, cinque candidati con condanne definitive proviene da Il Blog delle Stelle.



FONTE : Il Blog delle Stelle