Trasformazione giuridica del Cas, M5S: “Era uno dei punti del programma alle ultime regionali. L’assessore Falcone ora mantenga gli impegni con i lavoratori stagionali”

Il M5S all’Ars accoglie con favore il nuovo abito giuridico del consorzio che ha in carico la manutenzione delle autostrade siciliane, varato oggi con legge a palazzo dei Normanni. 

 “La trasformazione della natura giuridica del Cas in ente pubblico economico- afferma il deputato Antonio De Luca  – era uno dei punti del programma della campagna elettorale alle Regionali del 2017. La legge approvata oggi consentirà di applicare il contratto collettivo nazionale dei lavoratori per autostrade e per i trafori bloccato alla contrattazione 2008-09. Adesso si dovrà mettere fine alla stagione dei comandi e degli straordinari senza limite e soprattutto mettere in sicurezza la rete autostradale”. 

Sul fronte Cas, secondo la deputata Valentina Zafarana, s’è perso tempo prezioso.

 “Il governo Musumeci – afferma  – s’é mosso in ritardo. Questo ddl, infatti, è stato pianificato dalla giunta regionale solo a luglio, dopo che al Cas era stato notificato, da parte del Ministero per le Infrastrutture e Trasporti, l’inizio di procedura di revoca della concessione, facendo operazione verità sulla situazione delle nostre autostrade colabrodo”.

C’è rammarico da parte dei deputati 5 stelle per lo stralcio dell’articolo che mirava a creare un bacino di lavoratori costituito dagli esattori stagionali storici,  che avrebbe posto fine all’utilizzo sistematico delle agenzie interinali.  

L’assessore Falcone, dopo  un intervento di  Antonio De Luca in difesa del personale stagionale, ha comunque assunto l’impegno formale a emanare una direttiva che disponga la realizzazione del bacino mediante provvedimento amministrativo.




Di sicilia5stelle:

FONTE : sicilia5stelle