Transparency, per l’Italia un risultato non scontato

Transparency ha aggiornato la classifica internazionale sulla corruzione. L’Italia ottiene lo stesso punteggio dell’anno scorso. Ciò significa che c’è ancora molto da fare.

Ma allo stesso tempo, il risultato non era scontato, visto l’anno che abbiamo vissuto. La pandemia, infatti, ha imposto un allentamento dei meccanismi di controllo per fare fronte all’emergenza. Appalti e commesse sono state effettuati con urgenza e senza quelle garanzie di norma presenti. Eppure, i dati di Transparency confermano che non ci sono stati peggioramenti. Evidentemente sono stati creati i giusti pesi e contrappesi per evitare il rischio di abusi, fatto non scontato.

L’indagine di Transparency ci dice, allo stesso tempo, che c’è da lavorare, intervenendo sulla burocrazia e sui controlli, implementando la legalità a ogni livello



Di Francesca Businarolo:

FONTE : Francesca Businarolo

Tag: