Transizione Ecologica e Forze armate: Tofalo incontra il Ministro Cingolani

Questa mattina ho incontrato il Ministro per la Transizione Ecologica, prof Roberto Cingolani, che mi ha illustrato a larghe linee l’importante è complesso lavoro che sta portando avanti con grandissimo impegno.

Avviare l’Italia verso una Transizione Ecologica, vuol dire indirizzare oggi il Paese su una strada che gli altri Stati europei hanno già imboccato da diversi anni. È un passaggio necessario e irrinunciabile sul quale è necessario continuare a lavorare tutti insieme senza sosta.

Già nel corso della mia recente attività di Sottosegretario di Stato al Ministero della Difesa, ho avuto modo dare un contributo all’avvio anticipato di questa transizione con diversi progetti.

Con la “Struttura Progetto Energia” (SPE) ad esempio, strumento organizzativo per l’efficientamento energetico dei siti della Difesa, abbiamo lavorato per anni all’acquisto e all’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili, ci siamo impegnati quotidianamente per lo sviluppo di progetti finalizzati a garantire l’energy security e la diminuizione dell’impronta ambientale delle attività istituzionali del Dicastero.

Oggi SPE è stata inglobata nell’Area Energia e Ambiente della Task Force Difesa per la Valorizzazione degli Immobili. La Task Force mira infatti all’affinamento dei livelli tecnologici e della sostenibilità complessiva dello strumento militare attraverso la riduzione dei consumi e l’incremento della produzione/approvvigionamento da fonti ecosostenibili, minimizzando l’impatto sull’ambiente.

A novembre 2018 siglai un protocollo d’intesa con Snam, finalizzato allo studio del possibile utilizzo del gas naturale e del gas rinnovabile per gli automezzi delle #ForzeArmate.

Un’importante opportunità, tra l’altro, per sviluppare sinergie con il mondo industriale nella ricerca e nello scambio tecnologico, soprattutto in ambito dual use e dando quindi attuazione alla Strategia Energetica della Difesa.

Nel 2019 ho siglato due accordi quadro di collaborazione con le Università di Pisa e di Bari per promuovere lo studio e la ricerca nel campo della produzione, accumulo, gestione e utilizzazione dell’energia, oltre che della cyber security. Questi accordi hanno rafforzato le collaborazioni tra la Difesa, le sue Forze armate e le Università.

A Giugno 2019 ho firmato, per la Difesa, un accordo di collaborazione con Terna per promuovere lo studio e la ricerca nel campo della sicurezza energetica andando ad attuare così un modello di crescita sostenibile per migliorare la resilienza del sistema di trasmissione elettrica nazionale anche attraverso la realizzazione di centri di interscambio come le smart city.



Di Angelo Tofalo:

FONTE : Angelo Tofalo