TRANSIZIONE 4.0: LAVORIAMO AD UN SUPERBONUS ENERGIA CONTRO IL CARO BOLLETTE

L’aumento dei costi dell’energia, con tutte le ripercussioni sulle bollette di cittadini e imprese, può e deve essere contrastato anche attraverso strumenti come il #Superbonus 110%, visti i risultati ottenuti.

Proprio nei giorni scorsi un rapporto curato dal Cresme e dal Servizio studi della Camera ha certificato il conseguimento di risparmi energetici, espressi in Megatep annui (tonnellate equivalenti di petrolio), già molto vicini agli obiettivi fissati dal Piano nazionale integrato per l’energia e il clima.

Per questo è necessario che la misura, nell’esame della Legge di Bilancio, venga restituita all’ampiezza che merita, come da noi proposto.

Allo stesso tempo, è necessario lavorare alla costruzione di un vero e proprio “Superbonus energia imprese”, estendendo il principio dello sconto in fattura e della cessione del credito d’imposta anche agli incentivi alle imprese del Piano Transizione 4.0 diretti all’acquisto di beni, tecnologie e macchinari che consentano bassi consumi e risparmi di energia in generale.

Per questo abbiamo presentato degli emendamenti per estendere la cedibilità anche ai crediti fiscali legati alla Transizione 4.0.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini