Tpl, finalmente la Regione interviene e stranamente finiscono le corse cancellate

“Bene la presa di posizione dell’assessore Pizzimenti. Era ora, infatti oggi il servizio urbano a Udine risulta regolare”. Lo afferma il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, Cristian Sergo, dopo la richiesta urgente di chiarimenti da parte dell’esponente della Giunta nei confronti dell’azienda di trasporto pubblico locale in merito al taglio di corse a Udine.

“Il nostro unico obiettivo è la garanzia del servizio per i cittadini nella massima condizione di sicurezza possibile – continua Sergo -. Ciò significa anche avere autisti riposati adeguatamente e non sottoposti a straordinari per sopperire alle mancanze di organico croniche, che erano note ben prima della pandemia all’azienda, che però continua a non dare spiegazioni di quanto è successo”.

“Come sempre, notiamo che il sindaco di Lignano interviene a sproposito e in questo caso a difesa di Arriva Udine, nonostante siano state soppresse le corse che servivano il mercato comunale, con una riduzione di frequenza che è arrivata anche a un bus ogni quaranta minuti – rimarca il consigliere M5S – Talmente fuori luogo era il suo commento che l’assessore regionale è andato in direzione opposta. Una corsa ogni cinque minuti forse è prevista nel suo mondo dei sogni ma le tabelle orarie di TPL FVG dicono ben altro. Se poi vuole ammettere che lui e l’azienda hanno previsto delle corse in un periodo non necessario che lo dica: ammettere gli errori è sempre tanto buono quanto raro in politica”.

“Capiamo che il sindaco di Lignano non sappia di cosa si stia parlando – conclude Sergo -, d’altronde non è la prima volta che capita, ma di sicuro sarà l’ultima come primo cittadino e questa è una buona notizia per chi ha a cuore la più importante località turistica della regione”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia