TORNA AD ESSERE CENTRALE NELLA VITA DELLA DEMOCRAZIA: IO VOTO SI

TORNA AD ESSERE CENTRALE NELLA VITA DELLA DEMOCRAZIA: IO VOTO SI

Il referendum di domenica 20 e lunedì 21 settembre sarà l’occasione per tradurre in realtà una riforma che finalmente taglia 345 poltrone, rende il Parlamento più operativo ed efficiente e consente un risparmio di quasi mezzo miliardo di euro a legislatura.

Una riforma già approvata con il voto favorevole di quasi tutti i gruppi parlamentari e che qualcuno adesso vuole rinnegare, trincerandosi dietro al no per salvare quelle poltrone che con fatica abbiamo ridotto.

Qualcuno sostiene che il taglio delle poltrone ridurrebbe la rappresentatività: nulla di più falso, poiché la riduzione da 945 a 600 parlamentari ci permetterà di avere un Parlamento più sobrio ed essenziale e consentirà di migliorare la produttività e l’efficacia del lavoro svolto, e dunque la nostra capacità di dare risposte concrete ai cittadini e al Paese.

Così contrastiamo anche gli assenteisti: con il taglio, i parlamentari saranno più responsabilizzati perché più esposti ad un maggiore controllo da parte dei cittadini e dell’opinione pubblica.

Solo votando Sì potremo realizzare tutto questo: Sì a meno parlamentari e a più efficienza, Sì ad una democrazia più forte e ad un Parlamento più operativo, Sì ad un Paese che vuole costruire velocemente il proprio futuro.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini