Tolti i soldi per arrivare a società elettrica regionale

Tolti i soldi per arrivare a società elettrica regionale

“Scelta incomprensibile della Giunta Fedriga che ha deciso di eliminare la previsione di spesa di 200 mila euro per avviare gli studi e le consulenze necessarie ad avviare una società pubblica regionale che si occupi dell’energia del Friuli Venezia Giulia”. Lo rilevano i consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle, Cristian Sergo e Mauro Capozzella, in merito all’assestamento di bilancio approvato oggi in Commissione e in aula la prossima settimana.

“Una decisione ingiustificabile, dopo due anni di richieste da parte delle opposizioni, che attesta il fatto di come si siano bloccate per mesi risorse per nulla e di come non ci sia un’indicazione di come spendere questi soldi in futuro” sottolineano gli esponenti pentastellati.

“Eppure da qui a pochi mesi dovremo partire con l’iter per l’assegnazione delle concessioni già scadute. – aggiungono Sergo e Capozzella – È fondamentale iniziare quanto prima tutte le procedure, e la creazione di una società regionale deve essere il primo passo. Le risposte della Giunta alle nostre perplessità rassicurano del fatto che queste risorse verranno impegnate il prossimo anno, ma è quello che ci sentiamo dire dal 2018”.

“Se non si tratta di un passo indietro – concludono i consiglieri M5S – di sicuro si tratta dell’ennesimo rinvio che ci porterà sempre a lavorare in somma urgenza ed emergenza, senza poter ponderare le decisioni con un dibattito serio, costruttivo e partecipato”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia