Test sierologici, sentenza TAR: “Domani presenteremo mozione in Consiglio Regionale”

Test sierologici, sentenza TAR: “Domani presenteremo mozione in Consiglio Regionale”

Domani presenteremo una mozione in Consiglio Regionale, il presidente Fontana e la Giunta devono rispondere dei loro comportamenti davanti a tutti i consiglieri e tutti i cittadini lombardi.

È logico che, venendo meno i presupposti dell’accordo Diasorin-San Matteo, in merito ai quali il TAR si è espresso in maniera inequivocabile (“La fondazione ha impegnato risorse pubbliche materiali e immateriali con modalità illegittime sottraendole alla loro destinazione indisponibile“) siano venute meno anche le ragioni dell’affidamento diretto. 

Per questo motivo domani chiederemo che la Giunta si impegni per lo meno a farci sapere cosa intende fare degli oltre 300mila test acquistati da Diasorin che attualmente stanno prendendo polvere in chissà quale magazzino. 

Chiederemo pertanto a Regione Lombardia di adottare ogni iniziativa di competenza affinché sia celermente disposta la sospensione dell’efficacia dell’accordo pattuito, lo scorso 11 aprile, tra ARIA (centrale acquisti di Regione Lombardia) e Diasorin. Chiederemo poi sia adottata ogni iniziativa di competenza affinché, in ogni caso, le clausole del medesimo accordo di affidamento diretto siano modificate, adeguandole ai corrispettivi offerti dai partecipanti alla gara per la fornitura di test sierologici conseguente all’indizione della manifestazione pubblica di interesse del 20 aprile.



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa