Terra dei Fuochi, sequestrati13 laboratori tessili abusivi

Voglio ringraziare il Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale di Napoli, del Gruppo Carabinieri Forestale per l’importante sequestro avvenuto questa mattina.

13 laboratori tessili abusivi sono stati sequestrati con il supporto della Procura della Repubblica. Oltre 210 attrezzature per attività tessile e un’auto, che veniva utilizzata per lo smaltimento illecito di rifiuti speciali derivanti dalle attività degli opifici.

L’indagine ha avuto inizio nel luglio 2020 e fa parte del processo di controllo del progetto “Terra dei Fuochi”. Grazie all’uso di una telecamera nascosta, il comando dei Carabinieri della Forestale, ha scoperto che gli ecocriminali si occupavano di smaltire illecitamente diversi sacchi di plastica contenete scarti di lavorazione tessile, presso il comune di Poggiomarino.

I servizi di pedinamento e l’ausilio di un sistema GPS, hanno permesso l’individuazione dei 13 laboratori abusivi presenti sui comuni di Poggiomarino, San Giuseppe Vesuviano, Terzigno, Ottaviano e Sarno.

Un importante lavoro delle Forze dell’Ordine, che ha permesso di individuare le discariche abusive e le nuove aree disegnate per lo smaltimento illecito di rifiuti, spesso collocate nelle periferie. Riuscendo così a difendere terreni con vocazione agricola e a documentare 27 episodi di smaltimento rifiuti.

Dalle zone del vesuviano mi arrivano molte segnalazioni, che prontamente segnalo alle forze dell’ordine. Come potete vedere, operazioni come quella di oggi, portano importanti risultati.

NON SMETTIAMO MAI di denunciare.
NON SMETTIAMO MAI di segnalare alle Forze dell’Ordine.
NON SMETTIAMO MAI di tutelare il nostro territorio dai disastri ambientali.



Lettori:
5

Condividi questo articolo



Di Salvatore Micillo:

FONTE : Salvatore Micillo