Terra dei fuochi: Controlli, Denunce, Sequestri, i dati di confronto 2017/2018 +52%

Di Salvatore Micillo:

Nel periodo 1 gennaio – 20 dicembre 2018, le azioni congiunte dei militari con le forze di polizia, hanno consentito di controllare 426 attività commerciali e imprenditoriali (287 in provincia di Napoli e 139 in quella di Caserta) di cui 210 sono state sequestrate (152 in provincia di Napoli e 58 in quella di Caserta) . I veicoli sequestrati sono stati 200 (132 in provincia di Napoli e 68 in quella di Caserta). 

Le persone denunciate e sanzionate sono state 752 (437 in provincia di Napoli e 315 in quella di Caserta) e le sanzioni amministrative contestate durante i pattugliamenti dell’Esercito ammontano a oltre tre milioni e cinquecentomila euro (di cui oltre due milioni e duecento mila in provincia di Napoli). 

Le sanzioni applicate durante le operazioni congiunte, svolte in soli 34 giorni di attività, costituiscono ormai più della metà di quelle comminate dalle forze dell’ordine allorquando svolgono, singolarmente, attività di controllo, pur muovendosi sempre nell’ambito del piano generale di contrasto al fenomeno dei roghi dolosi dei rifiuti. 

Se si analizza, ad esempio,  il dato della provincia di Napoli si evince un netto miglioramento dell’azione sanzionatoria complessivamente esercitata dagli operatori di polizia da gennaio a novembre di quest’anno rispetto allo stesso periodo del 2017: circa il 30% in più di controlli ad attività imprenditoriali e commerciali; il 33% in più di esercizi e aziende sequestrate; quasi il 50% in più di veicoli controllati e sequestrati; il 15% in più di denunciati all’autorità Giudiziaria; il 20% in più di persone controllate; il 47% in più di persone sanzionate (all. 3).

Va, tuttavia, segnalato che l’attività di programmazione della sezione operativa della cabina di regia deve tener conto della destinazione di gran parte dei militari dell’Esercito al pur indispensabile presidio dei siti di stoccaggio a scapito del pattugliamento in raccordo dinamico con le Forze di Polizia. 

 La sezione operativa della cabina di regia, pertanto, sta coinvolgendo i Comuni interessati nella predisposizione di ulteriori accorgimenti che conferiscano maggiore e rinnovata  incisività al sistema della vigilanza. 

In questa prospettiva, è stata, tra l’altro, promossa la stipula di Accordi tra le Polizie della Città Metropolitana e della Provincia di Caserta e tra alcuni Comuni del territorio per la gestione associata dei servizi in materia di contrasto degli illeciti ambientali. 

*Dati dall’incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi di rifiuti della Regione Campania Gerlando Iorio



FONTE : Salvatore Micillo