Tentato suicidio al Pratello – La preoccupazione aumenta

Intervento del consigliere Marco Piazza in apertura del Consiglio Comunale dell’11 aprile 2022

Intervengo oggi ancora una volta sull’istituto penale minorile di Bologna a seguito di un tentativo di suicidio. Dobbiamo ringraziare la prontezza degli agenti in servizio se il ragazzo non è riuscito nel suo intento. Questo gravissimo episodio allunga la già notevole lista di recenti casi di autolesionismo e principi di incendio.

Non si può non associare questo grave atto al recente aumento della capienza dell’istituto.

Ma va sottolineata anche la necessità di percorsi specifici per ragazzi con problemi neuro psichiatrici che hanno bisogno di piani personalizzati e che è evidentemente rischioso integrare nei percorsi di detenzione standard.

Le patologie neuropsichiatriche sono certamente indipendenti dal numero di detenuti ma l’elevato numero di ragazzi contemporaneamente presenti in una struttura con dei limiti evidenti sia di personale che di spazi, è certamente un aggravante e può contribuire ad innescare comportamenti estremi. Sono quindi almeno due i problemi che si intrecciano e si sovrappongono quello della detenzione di ragazzi con problemi psichiatrici e l’alto numero di ragazzi contemporaneamente detenuti in una struttura che si scontra con i suoi limiti.

Quello che sta accadendo ci preoccupa molto perchè il nostro IPM bolognese è sempre stato all’avanguardia. Con progetti che lo integrano con la città coinvolgendo la cittadinanza come l’osteria e il teatro. Un IPM in grado di proporre anche molteplici percorsi rieducativi d’eccellenza compresi quelli scolastici oltre a orto, formazione professionale, sport, lavoro.

Le recenti scelte stanno purtroppo compromettendo questa qualità e bisogna cercare di mitigare gli effetti.

Capisco il contesto in cui avviene questo aumento di capienza che corrisponde ad un aumento di delinquenza minorile. Da consigliere comunale vorrei vedere un più ampio dibattito attorno agli investimenti sugli enti territoriali che sono in grado di intercettare il malessere giovanile sul territorio prima che sfoci in atti delinquenziali con perdite per tutti.

Da Bolognese farò quanto in mio potere per fare in modo che l’IPM possa mantenere il livello di eccellenza che aveva raggiunto.



Di Movimento 5 Stelle Bologna:

FONTE : Movimento 5 Stelle Bologna