SUT (M5S) SU AGGRESSIONE CSM SAN VITO: “LA CAMERA LAVORA SU DISEGNO DI LEGGE PRO SICUREZZA”

SUT (M5S) SU AGGRESSIONE CSM SAN VITO: “LA CAMERA LAVORA SU DISEGNO DI LEGGE PRO SICUREZZA”

SUT (M5S) SU AGGRESSIONE CSM SAN VITO: “LA CAMERA LAVORA SU DISEGNO DI LEGGE PRO SICUREZZA” - m5stelle.com - notizie m5s

COMUNICATO STAMPA

SUT (M5S) SU AGGRESSIONE CSM SAN VITO: “LA CAMERA LAVORA SU DISEGNO DI LEGGE PRO SICUREZZA”

L’eletto a Montecitorio del MoVimento 5 Stelle a commento dell’episodio di tentato omicidio ai danni di un’infermiera, in servizio al Centro di Salute Mentale di San Vito al Tagliamento: “ Dopo l’approvazione in Senato, alla Camera sono in corso audizioni nell’ambito dell’iter legislativo di un Disegno di Legge contro la violenza ai danni degli operatori del settore”

SUT (M5S) SU AGGRESSIONE CSM SAN VITO: “LA CAMERA LAVORA SU DISEGNO DI LEGGE PRO SICUREZZA” - m5stelle.com - notizie m5s

Roma, 10 dicembre 2019 – “La violenta aggressione a un’operatrice sanitaria del Centro di Salute Mentale di San Vito, a prescindere dagli aspetti peculiari di questa brutta vicenda, conferma la necessità di un intervento normativo che incontri la richiesta di maggior sicurezza del comparto che, in sede parlamentare, stiamo affrontando con un Disegno di Legge, approdato alla Camera dopo il via libera all’unanimità del Senato”. A dichiararlo, all’indomani dell’episodio occorso ai danni di un’infermiera della struttura sanvitese per il trattamento dei disturbi mentali, il deputato pentastellato pordenonese Luca Sut che, da Roma, commenta l’accaduto: “La mia più sentita solidarietà a questa lavoratrice, a cui faccio i migliori auguri di una pronta guarigione. Quanto accaduto – prosegue Sut – porta con sé un messaggio di allarme, di cui siamo già stati resi partecipi e a cui abbiamo dato esito con un testo di legge, già licenziato dal Senato e approdato da poco alla Camera, dove è in corso un ciclo di audizioni. La norma – chiosa il Portavoce M5S a Montecitorio – andrà incontro a ulteriori modifiche ma, di base, mira a introdurre aggravanti per chi compie atti di violenza contro operatori del settore sanitario e parasanitario, sia del pubblico che del privato, equiparandoli a pubblici ufficiali in servizio di ordine pubblico durante eventi sportivi. Per gli aggressori – riprende – prevediamo pene fino a 16 anni in caso di lesioni gravissime, nel contesto di un Disegno di legge fortemente voluto dall’ex Ministro Giulia Grillo, dove trova spazio anche l’istituzione di un Osservatorio nazionale ad hoc che aiuti a definire altre forme di intervento sul fenomeno”.



Di Luca Sut – La tua Voce a 5 Stelle:

FONTE : Luca Sut – La tua Voce a 5 Stelle

(Visited 1 times, 1 visits today)