SUPERBONUS: ECCO LE PRINCIPALI NOVITÀ

Anche durante l’esame del #DecretoSemplificazioni abbiamo lottato per portare a casa norme in grado di sburocratizzare ed estendere il Superbonus 110%.

Dopo un serrato confronto con il governo, siamo riusciti a intervenire sulle eventuali irregolarità che dovessero emergere dai controlli, per chiarire che le violazioni formali non travolgono tutta la misura ma, in caso di violazioni, il beneficio decade solo in relazione alla parte contestata e non sul complesso dell’agevolazione.

Un’altra novità è la deroga alla normativa sulle distanze minime con edifici di altre proprietà: non si computa nella misura delle distanze lo spazio occupato dal cappotto termico o dal cordolo antisismico.

E, con l’emendamento approvato, abbiamo anche chiarito che per iniziare i lavori serva la C.I.L.A., mentre la dichiarazione di conformità urbanistica non serve né per l’efficientamento né per il sismabonus.

Queste sono solo alcune delle novità introdotte: continueremo a lavorare per potenziare il quadro semplificativo e armonizzare le diverse norme e, soprattutto, continueremo a batterci per estendere la durata della nostra maxi agevolazione almeno a fine 2023, applicandola anche ad altre tipologie di edifici.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini