Superbonus 110%, Migliaia di nuovi cantieri. E milioni di finanziamenti già ammessi.

In tanti mi chiedete del SuperBonus 110%, in molti temete l’abolizione della misura. Vi confermo che il SuperBonus 110% sarà prorogato fino a tutto il 2023.

È una legge che abbiamo proposto e voluto fortemente come Movimento 5 Stelle, quindi proprio per questo il Piano nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) terrà conto delle linee guida sui bonus edilizi ratificati dal Parlamento.
Non ci sarà nessun obbligo di percentuali minime di ultimazione dei lavori.

Saranno semplificate le procedure, sia per la verifica delle regolarità urbanistica degli edifici e sia per i singoli immobili, ammorbidendo la regola del guadagno di due classi energetiche qualora fosse difficile rispettarla. L’estensione del bonus riguarderà anche chi esercita attività di impresa, in quanto fino ad oggi erano ammessi solo i lavori sulle parti comuni nei condomini a prevalenza residenziale.

Oltre a ciò, auspichiamo un’aliquota unica del 75% per il bonus ristrutturazione, ecobonus, sisma bonus standard, bonus facciate e una semplificazione delle procedure per la cessione del credito.

Il SuperBonus 110% ha dato ottimi risultati, come dimostra il sondaggio di Ance su 200 imprese, dove il 75% ha confermato l’ottimismo sul rilancio economico della misura. Per un 15% delle imprese, la crescita stimata si attesta addirittura intorno al +150%

Il SuperBonus sta incentivando e portando la riqualificazione energetica al centro dell’imprenditoria edile.



Lettori:
7

Condividi questo articolo



Di Salvatore Micillo:

FONTE : Salvatore Micillo