Superbonus 110% al 2023. Il MoVimento 5 Stelle ci sta lavorando

Come ormai saprete, la proroga del Superbonus 110% al 2023 non ha trovato spazio nel PNRR, ma abbiamo ottenuto l’impegno da parte del Governo ad inserirla nella prossima legge di Bilancio. Non possiamo dirci specialmente soddisfatti, perché si tratta di un provvedimento che per la sua stessa configurazione ha bisogno di certezze, considerata la complessità degli interventi, e quindi rimandare a fine anno una decisione fondamentale per la sopravvivenza del dispositivo non ci lascia molto tranquilli. Ovviamente lavoreremo senza sosta per vedere materializzata questa proroga nella prossima Manovra.

C’è da dire però che il Superbonus è comunque molto presente nel PNRR. Il Presidente Draghi, nel sottolinearne l’importanza per il settore delle costruzioni e per l’ambiente, ha ricordato come tra PNRR e Fondo complementare siano previste analoghe risorse di quelle stanziate dal governo Conte, senza alcun taglio: ben 18 miliardi. Queste risorse garantiscono la copertura della misura per tutto il 2022 e fino a giugno del 2023 per le case popolari.

L’esperienza di questi mesi ci è servita a capire chiaramente le enormi potenzialità del Superbonus, ma anche i suoi limiti: le problematiche tecniche di molti adempimenti bloccano la richiesta dell’agevolazione. E’ quindi prioritario in questa fase semplificare le procedure intervenendo su tre aspetti fondamentali: la riduzione dei tempi per l’accertamento della conformità urbanistica, dotare di maggiori risorse i comuni così che gli uffici tecnici siano in condizione di dare risposte agli accessi agli atti più velocemente, ma anche cercare di ridurre i tempi delle sanatorie per cui è stata fatta richiesta e ancora risultano inevase.

Trovare una linea univoca per la parte finanziaria del provvedimento, quella che riguarda l’acquisto dei crediti da parte delle banche, contribuirebbe a ridurre nettamente le tempistiche.

Il MoVimento 5 Stelle ci sta lavorando sia con emendamenti al DL Sostegni e sia con le proposte che sottoporrà nel dl sulle Semplificazioni annunciato dallo stesso Presidente Draghi per il prossimo maggio.


Agostino Santillo