Sulla luna è chi parla di cenone e vacanze sulla neve, con mille morti al giorno

🌕Sulla luna è chi parla di cenone e vacanze sulla neve, con mille morti al giorno🌕

Se non fossimo nel mezzo di una pandemia mondiale, che solo ieri in Italia ha portato via circa mille persone e i cui effetti economici si stanno riflettendo in maniera evidente su tutte le famiglie lombarde, ci sarebbe solamente da provare ammirazione nella tenacia con cui il presidente Fontana persegue quello che è il suo unico intento dall’inizio di questa emergenza: promuovere per interesse di partito una strumentale polemica quotidiana con il governo.

Sono dieci giorni che in Regione non parliamo d’altro che di cenone, botti di capodanno e vacanze sulla neve. Qui siamo davvero sulla luna.

Se Fontana vuole davvero rendere migliore il Natale dei cittadini lombardi metta lo stesso impegno, e dedichi lo stesso tempo che perde a dire ovvietà, nel promuovere l’utilizzo dei test rapidi, nel potenziare il servizio di trasporto pubblico regionale, nel restituire alla sanità pubblica la dignità che la sua politica ha svenduto al privato, nel vaccinare i lombardi contro l’influenza. Questi sarebbero i buoni propositi per il Natale che vorremo sentire dal presidente, invece lui parla del cenone. La verità è che tutti vorremo un Natale di affetti e normalità, ma così ora non può essere e questo non cambierà certo con le parole.



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa