Strage di Viareggio, lo Stato obbligato a dare una risposta di verità e di giustizia

Strage di Viareggio, lo Stato obbligato a dare una risposta di verità e di giustizia

Sono stati dichiarati prescritti gli omicidi colposi per la strage di Viareggio a seguito dell’esclusione dell’aggravante della violazione delle norme sulla sicurezza nel lavoro: lo ha deciso la corte di Cassazione rinviando alla corte d’Appello di Firenze la riapertura dell’appello bis. Da rivalutare la responsabilità per il solo reato di disastro ferroviario colposo.

Sono davvero amareggiato. In quella notte di 11 anni e mezzo fa, 29 giugno 2009, hanno perso la vita 32 persone. E a queste persone e ai loro cari dobbiamo rispetto. In un Paese civile la prescrizione non può impedire ancora di rendere giustizia alle famiglie, a cui mi unisco nel loro dolore.

In audizione in commissione, quando abbiamo trattato il tema della prescrizione, abbiamo ascoltato la testimonianza de “Il Mondo che vorrei”, che raggruppa i familiari delle vittime, ed è stato molto toccante.

Lo Stato si deve sentire sempre obbligato a dare una risposta di verità e di giustizia. La durata ragionevole dei processi deve essere garantita con una giustizia che funziona e non estinguendo i reati, con l’impunità dei colpevoli.



Di Giuseppe Brescia | Deputato del Movimento Cinque Stelle, Presidente della Commissione Affari Costituzionali:

FONTE : Giuseppe Brescia | Deputato del Movimento Cinque Stelle, Presidente della Commissione Affari Costituzionali

Leggi anche

DAL LUSSO AI METALLI, TORNA A CORRERE L’EXPORT ITALIANO VERSO LA CINA Tra i beni ... Continua a leggere...