Sotenibilità Economica vs Sostenibilità ambientale: fare la scelta giusta

Chi mi segue sa che è molto tempo che parlo di sostenibilità, specificando che per una vera transizione occorre tenere in piedi l’aspetto economico, quello sociale e ambientale: un trattore fermo non inquina ma allo stesso tempo non produce nulla e non crea occupazione. Esiste quindi un sistema che può farci capire se stiamo facendo la scelta giusta? Non lo so se già qualcun altro ci abbia pensato ma a me è venuto in mente questo dopo un lungo percorso di approfondimento e lo voglio condividere con voi adesso annunciando che sarà oggetto di un prossimo seminario dal titolo Sostenibilità: fare la scelta giusta! 

In relazione all’esigenze determinate dagli interventi previsti a sostegno dell’agricoltura e in particolare quelli previsti dal Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 (PSR), Dinamica Scarl ed ETI3 Srl hanno progettato e realizzato un software per la Valutazione della Sostenibilità economico-finanziaria (Va.So) dell’azienda agricola che si trova difronte ad un  nuovo investimento. Tramite l’utilizzo di un “Rating” di tipo interno adattato all’agricoltura e già adottato dalla R.E.R. per le aziende agricole del territorio, il gli anni previsti dal progetto stesso anche grazie alla facilità di reperimento delle informazioni di base previste nel settore agricolo a livello europeo (tra cui ad esempio lo Standard Output UE).

Come si calcola l’impatto ambientale di un azienda agricola? Uno degli strumenti più utili è il calcolo dell’impronta ecologica stabilisce la sostenibilità di una regione valutando un indicatore, denominato Ecological Footprint (EF), che misura l’area biologicamente produttiva equivalente necessaria per produrre le risorse rinnovabili e i servizi ecologici sfruttati dalle attività umane che si svolgono in tale area. Questo valore dovrebbe essere correlato a BioCapacity (BC), l’indicatore che traccia le risorse ecologiche disponibili in una regione e la loro capacità di produrre risorse rinnovabili ed ecologiche servizi. Il confronto tra BC e EF producono l’indicatore denominato Ecological Balance (EB), che rappresenta il surplus / deficit ambientale di una regione. EB esprime la nozione di capacità di carico in termini di superficie terrestre traducendo attività economica nell’area necessaria per produrre le risorse consumate e per assimilare i rifiuti generati da una data regione. Questo metodo può essere adattato alla singola azienda agricola per valutare la sua impronta ecologica.

Sotenibilità Economica vs Sostenibilità ambientale: fare la scelta giusta

Sembra l’uovo di Colombo, ma unendo le due misure riferite ad un azienda agricola che partendo da un punto A vuole raggiungere un punto B tramite un determinato investimento. Misurando l’ EB finale rispetto a quello iniziale vediamo o meno se c’è stato il miglioramento e se l’investimento impegnato è remunerativo. In questo modo, se entrambe le risposte sono positive, abbiamo fatto la scelta giusta.



Di Filippo Gallinella:

FONTE : Filippo Gallinella