SMARTWORKING: DIRITTO ALLA DISCONNESSIONE PER TUTELARE I LAVORATORI

in Uncategorized

7 minuti fa

0 Visite

Lo smart working è stato fondamentale nella fase dell’emergenza, permettendoci di salvaguardare molti posti di lavoro: stime recenti indicano che 5 milioni di lavoratori italiani potrebbero utilizzarlo anche dopo la fine della pandemia.

Questa prospettiva rende assolutamente necessaria una revisione dell’attuale legge, con particolare riguardo alla garanzia di un lavoro svolto in sicurezza e al diritto alla disconnessione. Proprio riguardo a quest’ultimo punto, ad aprile, durante l’approvazione del decreto Covid a Montecitorio, con un emendamento a firma del nostro capogruppo in commissione Lavoro, Niccolò Invidia, abbiamo introdotto una prima forma di diritto alla disconnessione per i lavoratori da casa con figli sotto i 16 anni in didattica a distanza.Ora, dobbiamo mettere anche il lavoro agile al passo con i cambiamenti in atto nel mercato del lavoro.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini