Sicurezza stradale, presto al via il progetto “Guida bene in Sanità”

Dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti:

Per una cultura della legalità e rispetto delle regole in aree difficili di Napoli

Diffondere la cultura della legalità e del rispetto delle regole in una realtà territoriale difficile e dare un’opportunità di crescita e un potenziale aiuto all’inserimento lavorativo a soggetti “meno fortunati”. Sono tra gli obiettivi del progetto “Guida bene in Sanità”, promosso dalla Direzione territoriale del Sud del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che mira a formare ed istruire, al fine del conseguimento della patente A1 o B, 120 potenziali conducenti provenienti da famiglie con particolari disagi economici della municipalità Stella – San Carlo all’Arena.

Realizzato insieme alla “Fondazione San Gennaro”, che da sempre  lavora sul territorio creando per i giovani, attraverso l’attuazione di progetti di vario genere, alternative  concrete all’illegalità, il progetto vede il coinvolgimento della Città Metropolitana di Napoli e di Unasca e Confarca quali associazioni di categoria rappresentative del settore autoscuole. Nello specifico, la Fondazione avrà il compito di individuare 120 ragazzi provenienti da famiglie indigenti e di  mettere a disposizione  locali  per  la  realizzazione  di  un  corso di  formazione, a cura di Unasca e Confarca, in  tema  di sicurezza stradale. Il corso in questione sarà propedeutico all’accesso all’istruzione necessaria per la preparazione alle prove di verifica dell’idoneità tecnica di cui all’art. 121 del C.d.S., che avverrà presso autoscuole presenti nel territorio.

L’iniziativa “Guida bene in sanità”, rientra nelle azioni previste dal protocollo d’intesa 2017/2019 per “Una nuova cultura della sicurezza stradale in Campania”, con il quale le parti coinvolte, tra cui la Regione Campania, hanno condiviso la volontà di proseguire azioni e strategie comuni finalizzate a stimolare e realizzare iniziative sui temi della sicurezza stradale con l’intento di recuperare e sviluppare le regole della cittadinanza e della legalità.

Il progetto verrà presentato durante una conferenza stampa che si terrà il prossimo 28 marzo, alle 11, presso gli Ipogei della Basilica della Madonna dell’Incoronata del Buon Consiglio a Capodimonte.



FONTE : Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti