Sesto San Giovanni, Molino Tuono: chiediamo al Comune risposte sulle analisi del suolo

Non è chiusa la questione della contaminazione dell’ex alveo fontanile Molino Tuono a Sesto San Giovanni, manteniamo alta l’attenzione.

Nel 2017 Arpa, a seguito di segnalazione di moria di animali da parte della Polizia Locale di Milano, è intervenuta sulla Roggia di via Mulino Tuono a Sesto San Giovanni, nella zona del Parco Adriano, al confine con Milano, constatando una contaminazione da sversamenti di cromo. I metalli pesanti avevano raggiunto il suolo a causa di scarichi abusivi da parte della ditta SGS, oggi chiusa e il cui rappresentante legale risulta deceduto.

Su segnalazione di alcuni cittadini, siamo venuti a conoscenza del fatto che a fine agosto il Comune di Sesto San Giovanni ha emanato una determina per far eseguire due mini tracce presso l’ex alveo fontanile Molino Tuono, al fine di verificare che la contaminazione – già rilevata nel 2017 da Arpa – non si sia estesa al territorio del Comune di Milano.

Abbiamo già fatto in data 14 settembre una richiesta di accesso agli atti ad Arpa, che risponde di non essere stata interpellata dal Comune di Sesto San Giovanni per queste nuove analisi volte a stimare estensione ed entità della contaminazione. Per questo, oggi abbiamo preparato una richiesta di accesso agli atti indirizzata al Comune di Sesto Sa Giovanni, per sapere se le analisi sono state effettuate e con che esiti.

Se dagli accertamenti si constatasse che la contaminazione ha interessato anche il Comune di Milano, la palla della bonifica passerebbe alla Regione, divenendo un problema di carattere sovracomunale. Noi in ogni caso continueremo a vigilare sulla faccenda anche e soprattutto per la tutela dell’ambiente, delle colture e del benessere dei cittadini della zona. E non permetteremo che la questione si risolva in un rimpallo delle competenze.



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa