Se siamo governati malissimo è solo perché noi li abbiamo votati

E smettetela, una volta per tutte, cari italiani, di fare spallucce, oppure , di ridere, alle parole dal sen fuggite, dei vari politici, che governano molte regioni.
Se sono diventati avidi, è colpa nostra. Se sono sempre più banali, sempre noi siamo i colpevoli.

Li votiamo, quasi che fossero degli Einstein, mentre , in realtà , vediamo che sono gli scemi di paese, ma gli affidiamo le chiavi di casa. Dareste vostra figlia ad un Salvini? Dareste vostro figlio ad una Gelmini? Io, non fosse altro per la progenie, passerei oltre. Invece voi, cari italiani, voi ne ridete, fate spallucce. Intanto questi, governano e male, a sentire i vostri lamenti.

Quanto siete diventati stupidi, lo sapete? Perché , se vi entrano i ladri in casa, mettete tutti gli allarmi possibili, e, se vi rubano le libertà , continuate a chiamare i ladri dentro le vostre case? Sarà forse, che le libertà valgono meno di un computer rubato? Oppure , che la vostra salute, non ha un valore tale da dover essere protetta? Veramente conta di più uno smartphone della vostra salute?

Mi chiedevo,,,,, come sia possibile, ancora, avere un governatore come Fontana a capo della lombardia. No. Non c’entra il partito. Va da se, che se non sono maldestri, non li prendono, però, senza scherzare, seriamente. Cari lombardi, non vi sentite presi in giro, dopo un anno che vi hanno ucciso, anche per la loro ingordigia , e, sottomissione agli industriali, trenta duemila persone? Oggi che siamo in piena vaccinazione, la locomotiva italiana, è negli ultimi posti? Ancora non si vaccinano i più deboli, ma, nel frattempo hanno vaccinato i docenti universitari, i commercialisti, gli avvocati. Quando riuscirete a manifestare il vostro sdegno? Quando prenderete coscienza che sono morti i vostri cari, anche a causa di reiterate inefficienze dei governatori?

Ancora si disquisisce dei congiuntivi, e, non si notano i grandi furti di libertà? Quando la smetteremo di mostrare la mondo la nostra nequizia? Quando prenderemo coscienza che la nostra nazione, questa nazione, come dicono dappertutto, è la più bella del mondo? E la trattiamo come si fuss munnezza?

Ci vogliamo rendere conto che, da tutto il mondo, vogliono venire qui, in Italia, e , noi ci siamo messi nella condizione di dover fuggire dal nostro posto? Solo perché tifiamo per uomini che strillano forte , per non farci vedere quello che non vogliono che noi vediamo. Riusciamo ad indignarci solo per il calcio. Con il calcio ci addormentano. I milanisti votano, quando lo fanno per il caimano, per il gaglioffo, eh si, sono milanisti, meglio che interisti.

Un po’ come a Roma , abbiamo i contrari per la Raggi, non per l’incapacità , ma, solo perché è donna, minuta, ma forte di carattere, se poi, ci si aggiunge che sta realizzando tutto ciò che si era prefissata……. Eppure. Malgrado l’evidenza, mi tocca sentire, ancora, frasi tipo:, non ha fatto niente, Roma sta peggio di prima. Ora, a parte il proprio credo politico. Come vi viene in mente di dire stupidaggini del genere? Per me basterebbe solo lo smantellamento delle case dei Casamonica, a mostrare non una, ma molte consiliatura efficienti. Un sindaco non deve solo parlare di legalità , la deve dimostrare.

In Sicilia poi. Si vota a comando. Lo so che molti si ribellano. Però, ditemi voi, cosa deve , e può pensare, uno straniero nel vedere che su 61 seggi, tutti e 61 sono andati a Berlusconi, alla sua discesa in campo.

Evidentemente siamo un gregge di persone, con poco sale in zucca. Anzi. Meglio. Siamo come quei giovani che ridono di ogni stupidaggine, non afferrando mai il tempo che stanno vivendo.

Diventiamo un po’ più seri. Se uno che governa sbaglia, non è per sbadataggine, troppi consiglieri ha, per non dover sbagliare.
Se restituiscono gli arretrati ed il vitalizio ad uno che ha rubato 6 milioni agli italiani, per fame, ed è agli arresti, pensate che sia un atto di compassione verso quel tizio, oppure, è un gesto che la confraternita fa , per salvare se stessa?

Dai. Un po’ di fosforo! Eppure siamo un popolo di inventori, poeti, narratori, pensatori, diceva la buonanima. Appicciamolo sto cervello. Mica ci vuole molto.

Smettiamola di farci ridere dietro. Tanto, siamo sempre noi, quelli che, poi, debbono sforzarsi per salvare la baracca, anche perché non ho mai visto i governanti di destra o sinistra, pagare per gli errori commessi. Adiriamoci contro i giochi nascosti. Se votiamo tizio a destra; a destra deve restare. Se votiamo un governo, quello deve governare. Non ridiamo delle stupidaggini che dicono alcuni. Indigniamoci, piuttosto, dei voti che gli sono stati dati.

Riflettiamo prima. Se siamo governati malissimo da persone incapaci, veramente, è solo perché noi li abbiamo votati, Dovremmo votare, e pretendere, di poter votare solo persone specchiate, di indubbia moralità, oltre che capacità . Poi potremo ridere veramente, di cuore.


Franco Ferrari