Sconti carburanti a fasce di confine e famiglie meno abbienti”

“La nostra visione sui contributi per l’acquisto di carburanti è chiara, nonostante i tentativi di alcuni, anche su questo tema, di additarci come quelli del ‘no a tutto’”. Lo affermano i consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle, Cristian Sergo e Ilaria Dal Zovo.

“La presidente della IV Commissione consiliare, la forzista Mara Piccin, manca il bersaglio quando afferma che il M5S è contrario a questa forma di contribuzione – continuano Dal Zovo e Sergo -. L’obiettivo della transizione ecologica e del graduale abbandono delle fonti fossili non ci ha mai impedito di avanzare proposte sul tema degli sconti sui carburanti, peraltro fatte proprie, almeno a livello di dichiarazioni, anche dall’assessore Scoccimarro, ma a distanza di anni mai messe in pratica”.

“La nostra idea è semplice e lineare: non erogare contributi a tutti, considerato che si sono rivelati comunque inefficaci nel contrastare il ‘turismo del pieno’, ma garantire interventi più sostanziosi alle fasce di reddito più basse e nelle aree di confine – concludono gli esponenti pentastellati -. Ci auguriamo che il centrodestra, dopo svariati annunci, porti in Consiglio regionale la revisione degli sconti sui carburanti, per avere finalmente un testo su cui confrontarci e vedere concretizzate le nostre proposte. I cittadini e gli esercenti attendono che alle parole seguano i fatti, ogni tanto. Altrimenti continueremo a garantire gli sconti anche a chi, come la Presidente Piccin, ha uno stipendio di oltre 8 mila euro al mese netti, un po’ in contrasto con la volontà del legislatore di aiutare i meno abbienti”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia