Scandalo Film Commission: “Scandaloso il silenzio di Regione”

L’assessore Galli è venuto in Aula per non rispondere, svilendo il ruolo di noi consiglieri e dell’intera istituzione regionale.

Per lui parlano i fatti. Ad oggi infatti Regione Lombardia non è in grado di dire: come e perché sono stati spesi 800mila euro di soldi pubblici, il doppio del valore dell’immobile pochi mesi prima, e come mai chi doveva vigilare non solo è ancora al suo posto, ma è stato perfino confermato. Questo è ciò che ho dichiarato dopo aver interrogato la Giunta sul motivo per cui Regione Lombardia non abbia ancora preso posizione riguardo la compravendita, da parte di Lombardia Film Commission, della palazzina di Cormano oggi al centro delle inchieste giudiziarie.

Regione Lombardia sapeva, era stata avvertita e non ha fatto nulla. Oggi Regione Lombardia sa, ma continua a non fare nulla. L’atteggiamento dei vertici regionali, in merito alla vicenda Film Commission è scandaloso. Se non sono capaci di amministrare, come può essere definito capace un amministratore che acquista al doppio del valore di mercato, e non sono nemmeno in grado di esercitare la loro funzione di controllo, come sollecitato sia dal nostro gruppo che dal collegio dei revisori dei conti di Regione Lombardia, allora mi chiedo cosa stiano qua a fare? A scaldare la poltrona? A fare propaganda contro il governo?



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa