Sanità – Marcelli (M5S Lazio): Ricetta dematerializzata voluta da noi sia resa stabile

Roma 21 dicembre – “La ricetta dematerializzata va resa stabile. La proroga di un anno è solo il provvedimento tampone di un Governo che  concentrato com’era a tutelare lobby e grandi evasori, ha tralasciato le reali necessità dei cittadini, non procedendo in tempo utile a rendere definitiva una misura che si è rivelata fondamentale sia durante la pandemia che dopo l’emergenza sanitaria.

Abbiamo fortemente voluto questa piccola rivoluzione che è partita dal Movimento 5 Stelle del Lazio, grazie ad una nostra proposta, e che poi è stata estesa in tutta Italia con un’ordinanza della Protezione Civile. Uno strumento che ha sburocratizzato il sistema, agevolato i pazienti dando loro la possibilità di ricevere via mail o via sms la prescrizione del farmaco e dato ai medici la possibilità di concentrarsi sulle cure piuttosto che sulle scartoffie.

La ricetta dematerializzata è utile a tutti, ma soprattutto ai pazienti più fragili, agli anziani e a coloro che hanno difficoltà a raggiungere il proprio medico di base. E’ l’esempio di come dalle situazioni di crisi possano nascere opportunità e cambiamenti positivi e, allo stesso tempo, la prova di quanto l’attuale esecutivo nazionale metta in coda, a tutto il resto, la vita reale delle persone”.

Così in una nota il capogruppo M5S alla Regione Lazio, Loreto Marcelli.



Di M5S Lazio:

FONTE : M5S Lazio