Roma grande volano di sviluppo per il settore agricolo

Questa mattina abbiamo parlato di agricoltura, delle trasformazioni del settore e della grande sfida posta dal Covid durante l’incontro organizzato da #Univerde, #Coldiretti e #CampagnaAmica, che con le loro iniziative hanno saputo dare una svolta fondamentale al comparto, nei 20 anni trascorsi dalla legge di orientamento che lo ha trasformato e modernizzato.

L’agricoltura è un tema cruciale per tutti noi. Non significa solo cibo ma anche biodiversità, economia circolare, turismo. Significa lavoro, vita.
Gli addetti ai lavori ce lo hanno dimostrato con chiarezza in piena fase pandemica: la filiera non si è mai fermata per garantirci gli approvvigionamenti.
Questo mondo mi sta molto a cuore.

Da bambina andavo al mercato con mia madre, ricordo il cibo che ci veniva offerto, il calore umano.

Da Sindaca del Comune Agricolo più grande d’Italia, ho investito 25 milioni di euro per riqualificare i rionali non solo come punti spesa, ma come luoghi da vivere. Messa in sicurezza, abbellimenti, autorizzazioni per le somministrazioni, varo di un regolamento ad hoc per i Farmer’s Market, come quello di San Teodoro, che è famosissimo. Ma anche servizi anagrafici, macchinette mangiaplastica e raccoglitori per gli oli usati: il focus è tutto sul rilancio di queste dimensioni così familiari, e così preziose.

Abbiamo approvato il primo piano Agrifood della Capitale, un progetto di valorizzazione della filiera che, a Roma, conta 2.565 aziende, oltre al nostro CAR e a decine di gruppi d’acquisto solidale, con un’imprenditoria vivace, giovane, che è fondamentale supportare, anche in termini di fondi governativi.

A queste persone, le città devono molto: tutela dell’ambiente, ciclo energetico virtuoso, riutilizzo dei materiali, recupero e redistribuzione delle eccedenze alimentari. Ed è dalle città che si può davvero ripartire, soprattutto dopo la pandemia.

Roma può essere grande volano di sviluppo per il settore. Lavoriamo per questo.


Virginia Raggi