“Riprorevoli” attacchi

Sabino Cassese è tante cose ma non è stupido nonostante partecipi ai convegni nomask di Salvini al Senato e nonostante finga di non capirci più nulla di pubblica amministrazione. Le falsità sul mio lavoro condite da termini inappropriati come “riprovevole” sono sinatomatiche del fatto che ad oggi non esiste un vero attacco al mio lavoro alla PA se non la calunnia fine a se stessa.

Per me è un grande onore vedere che persino chi per anni è stato simbolo dell’alta amministrazione statale è costretto alle false accuse perché non trova argomenti. I POLA sono stati concepiti proprio per non avere punti deboli, per resistere alla pandemia, per resistere anche ai riprovevoli, questi sì, attacchi ai dipendenti pubblici. Il dirigente che ritenga che il suo lavoro non sia svolgibile da remoto può già da ora mantenere tutti i dipendenti in ufficio.

Gli uffici inefficienti sono colpa di dirigenti inefficienti e la politica deve avere il coraggio di ammetterlo. Sfido chiunque a dirmi che i POLA creano vincoli, è una falsità anche abbastanza tenera, buona per un preciso target, per un elettorato che non ha idea di che cosa sia l’amministrazione pubblica.



Di Fabiana Dadone:

FONTE : Fabiana Dadone