RINCARI BOLLETTE: SCONGIURIAMO UNA STANGATA AI DANNI DI FAMIGLIE E IMPRESE

In cima alle nostre priorità c’è la tutela dei cittadini più vulnerabili ed esposti al rischio della povertà energetica.

Il MoVimento 5 Stelle è la prima forza politica ad aver acceso i riflettori sul “caro bollette” in arrivo, mettendo sul tavolo proposte concrete, affinché il Governo possa adottare in tempi rapidi misure in grado di scongiurare una stangata ai danni di famiglie e imprese.

Accanto ad azioni per arginare i rincari attesi già da ottobre, per effetto di dinamiche di mercato legate soprattutto all’aumento del prezzo del gas, servono anche misure di ampio respiro: secondo S&P Global Ratings i prezzi dell’energia, infatti, potrebbero continuare ad aumentare nel biennio 2022-2023.

Con una nostra mozione, abbiamo elencato i possibili interventi per affrontare strutturalmente il fenomeno: si può ricorrere al gettito derivante dalla vendita all’asta delle quote di CO2 per calmierare i prezzi, abbattere il prezzo dei prodotti energetici, anche attraverso la sterilizzazione parziale dell’Iva, e dar vita a un fondo per la sostenibilità del sistema elettrico.

La situazione di difficoltà che ha colpito anche altri Paesi europei, con l’impennata delle materie prime energetiche, dimostra poi ancora una volta l’assoluta necessità di uscire dalla dipendenza dalle fonti fossili e di investire sulla crescita delle rinnovabili, sull’efficientamento energetico e sulla diffusione dei sistemi di accumulo.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini