Rifiuti: No a Termovalorizzatore a Roma. Non avalleremo superamento vincolo contenuto in Piano Rifiuti

Una scelta, quella di Gualtieri, che ci vede nettamente contrari

Roma, 20 aprile – “Sosteniamo da sempre l’inopportunità di realizzare impianti di incenerimento per i rifiuti e proprio grazie ad un nostro emendamento al Collegato di Bilancio, è stata vietata, nella Regione Lazio, l’installazione di impianti di incenerimento non previsti espressamente dal Piano Rifiuti, divieto valido anche per quegli impianti i cui procedimenti di autorizzazione sono in corso alla data di entrata in vigore della disposizione.

Non capiamo, dunque, in che modo il sindaco Gualtieri, possa realizzare a Roma, un mostro da 600mila tonnellate che dovrebbe chiudere, a suo dire, il ciclo dei rifiuti all’interno della città. Roma non ha bisogno di mega- strutture per l’incenerimento di rifiuti, ma una rete integrata di impianti piccoli e diffusi sul territorio a supporto della differenziata, che andrebbe implementata, affinché approdino in discarica solo gli scarti di lavorazione, snellendo di fatto il quantitativo che arriva in essa.

Una scelta, quella di Gualtieri, che ci vede nettamente contrari e per la quale non avalleremo nessun superamento del vincolo regionale che è e rimane un punto fermo, in linea con i dettami dell’Unione Europea”.



Di M5S Lazio:

FONTE : M5S Lazio