Regione Lombardia sbaglia i calcoli e costa ai cittadini una settimana di lockdown

UNA SETTIMANA DI ZONA ROSSA IN LOMBARDIA, PERCHE’ LORO AVEVANO CALCOLATO GLI ASINTOMATICI COME SINTOMATICI.

Ora invece che ammettere l’errore, scusarsi, risarcire e farsi da parte, fanno l’unica cosa che sono capaci di fare: buttarla in caciara.

QUESTE LE CONCLUSIONI DEL RAPPORTO DELL’ISS (Istituto Superiore di Sanità che ricordo non essere il governo):

I dati della sorveglianza epidemiologica COVID-19 forniti dalla Regione Lombardia il 20 gennaio 2021 cambiano il numero di soggetti sintomatici notificati dalla stessa Regione. Pertanto, una rivalutazione del monitoraggio si rende necessaria alla luce della rettifica fornita dalla Regione Lombardia. Per la settimana di monitoraggio 4-10 gennaio 2020 in Lombardia sulla base dei dati forniti il 13 gennaio 2021, rettificati solo per la parte relativa alla sorveglianza epidemiologica il giorno 20 gennaio 2021, mantiene la classificazione di rischio Alto ma in presenza di uno scenario di trasmissione compatibile con uno scenario 1.

QUESTA LA “SUPERCAZZOLA” PUBBLICATA IN RISPOSTA DA REGIONE LOMBARDIA:

“Nessuna richiesta di rettifica, ma un necessario aggiornamento di un “campo” del tracciato che quotidianamente viene inviato all’Istituto Superiore di Sanità”.

A VOI LE CONCLUSIONI.



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa