REDDITO DI CITTADINANZA: TRA I BENEFICIARI LA QUOTA DI CHI LAVORA CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO O APPRENDISTATO È PARI AL 50,6%

Nell’Aula di Palazzo Madama il senatore di Fratelli d’Italia Andrea De Bertoldi ha affermato: “Cancelliamo subito il Reddito di Cittadinanza: i giovani non devono andare a fare i parassiti per 800 euro”. “Parassiti”, proprio così ha detto.

Peccato che, come spesso capita, gli esponenti del partito di Giorgia Meloni parlino senza conoscere i dati al solo scopo di fare propaganda di basso livello.

Infatti nell’ultima nota dell’ANPAL, pubblicata ad aprile, c’è scritto che “tra i giovanissimi occupati e beneficiari del reddito la quota di chi lavora con contratto a tempo indeterminato o apprendistato è pari al 50,6%”.

Ciò significa che ci sono ragazze e ragazzi che, pur avendo un impiego, devono ricorrere al #RdC per integrare il proprio stipendio: insomma, non sono né “fannulloni” né “parassiti”, sono semplicemente sfruttati.

La posizione di Fratelli d’Italia, comunque, non stupisce: da chi propone di sanzionare i giovani che non accettano un lavoro, anche se a pessime condizioni, è difficile aspettarsi altro.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini