REDDITO DI CITTADINANZA: GRAZIE AD UN NOSTRO EMENDAMENTO NON POTRÀ PIÙ ESSERE PIGNORATO

Il #RedditodiCittadinanza non può né deve essere pignorato, poiché esso si configura come sostegno indispensabile alle persone in difficoltà: lo prevede un nostro emendamento al #DecretoSostegni, approvato dalle commissioni Bilancio e Finanza del Senato.

Abbiamo presentato questa modifica normativa per fugare dubbi interpretativi ed evitare, come avvenuto recentemente, il pignoramento del beneficio economico, che va incluso tra i crediti impignorabili definiti ed elencati dall’ articolo 545 del codice di procedura civile.

Colmare questa “vacatio normativa” era assolutamente doveroso, soprattutto in ragione della natura giuridica e della funzione sociale svolta da questo importantissimo aiuto economico.

È bene ricordare infatti come il Reddito di Cittadinanza sia un efficace strumento di contrasto alla povertà che, grazie al MoVimento 5 Stelle, oggi viene erogato a circa 1,13 milioni di nuclei familiari e coinvolge una platea complessiva di 2,6 milioni di persone, di cui 662 mila minorenni.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini