Rai, Flati: “il TgR è un presidio di informazione, non va tagliato”

Continuiamo a sostenere una forte contrarietà al taglio dell’edizione notturna del TgR che, non solo ancora oggi è presidio d’informazione territoriale e veicolo di notizie che non trovano spazio nella sfera nazionale, ma rappresenta anche un mezzo con cui nuovi assunti e giovani giornalisti possono crescere.

Sono quegli stessi giovani che possono offrire alla Rai nuova energia e nuovi sbocchi per rinnovarsi seguendo il solco delle tematiche a loro più vicine: ambiente, diritti civili e digitalizzazione.

L’Usigrai ci ricorda che nell’ambito dell’assunzione dei 90 giornalisti, da poco avviata da RAI, uno dei requisiti sia quello delle competenze web e social, poiché l’informazione non può più essere slegata dalla tecnologia. Pertanto si ripensi alla scelta di tagli indiscriminati e si valuti l’impatto che certe decisioni potrebbero avere non soltanto sulla qualità dell’informazione, ma anche sulla crescita di nuovi giovani professionisti.



Di Francesca Flati:

FONTE : Francesca Flati