QUEI 124 VOLI DI STATO DI CASELLATI IN UN ANNO “PER EVITARE IL COVID”

Mentre il Paese vive una drammatica emergenza sanitaria ed economica, la Presidente del Senato Casellati parrebbe aver usato voli di Stato come fossero dei taxi.

In un anno sembrerebbe infatti averne usufruito per ben 124 volte, con una media di oltre due a settimana, molto spesso per tornare a casa. Come riportano i giornali di oggi, sarebbero sei le occasioni in cui la Presidente Casellati se ne sarebbe servita per raggiungere la Sardegna, dove peraltro è stata in vacanza ad agosto dello scorso anno. L’aereo si sarebbe addirittura alzato in cielo senza alcun passeggero solo per andare a recuperare la Presidente.
Vacanze comode e sicure, a spese degli italiani?

Se fosse vero, sarebbe davvero imbarazzante. Perché per un’ora di volo con il Falcon si impiegherebbero tra i 5.000 e i 7.000 euro di soldi pubblici, per un totale che si aggirerebbe intorno a 750.000 euro in un anno.

E poi, diciamolo, possono valere fino a un certo punto i motivi precauzionali dovuti al Covid, come riferito da Palazzo Madama. Bisogna ricordare alla Presidente Casellati che dopo il lockdown gli italiani sono tornati a viaggiare a bordo degli aerei di linea e che all’interno dei treni ad alta velocità il distanziamento viene garantito.

Saremmo davanti alla solita solfa di sempre: la storia del privilegio, un vizietto della casta duro a morire.

Adesso ci aspettiamo che la Presidente Casellati ci dia spiegazioni a riguardo. La seconda carica dello Stato dovrebbe dare il buon esempio.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini