Pulizia graffiti: un’opportunità per impiegare i detenuti

30 maggio 2022 – Intervento Consigliere Comunale Marco Piazza

(video dell’intervento: https://youtu.be/8HlXO2icyWY)

In questi giorni è di grandissima attualità il tema della pulitura dei muri della città dai graffiti. E giustamente dato che i portici di Bologna sono stati dichiarati Patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO e che importanti cantieri prepareranno Bologna al futuro.

Vorrei lanciare una proposta: creare una nuova attività per i detenuti: la pulizia dei graffiti e il decoro dei muri. Alcuni detenuti della casa circondariale della Dozza, infatti, possono svolgere attività fuori dal carcere.

E c’è grande bisogno di aumentare i posti di lavoro e formazione per i detenuti ospiti della nostra casa circondariale. Ad oggi la somma delle attività proposte arriva circa a 150 posti su un totale di 800 detenuti.

Poi ci sarebbe anche il valore simbolico dell’impiegare persone detenute per lavori di manutenzione della città e di riparazione di atti vandalici.

La via pratica potrebbe essere quella di segnalare agli amministratori di condominio la possibilità di avvalersi di questa realtà che potrebbe specializzarsi nelle tecniche più moderne per la rimozione dei graffiti e alle specificità della nostra città (materiali, colori…).

Con gli enti pubblici questa realtà potrebbe iniziare ad operare nell’ambito dei patti di collaborazione anche con attività legate alla tutela del patrimonio pubblico.

In futuro tra un paio d’anni, una volta consolidata e acquisita esperienza, potrebbe anche entrare tra le componenti del nuovo global 2024: i nostri bandi prevedono infatti premialità per l’impiego di lavoratori svantaggiati e quindi avrebbe molto senso e coglierebbe l’incentivo.

Insomma un’opportunità che spero possa essere studiata e magari concretizzata.

(video dell’intervento: https://youtu.be/8HlXO2icyWY)



Di Movimento 5 Stelle Bologna:

FONTE : Movimento 5 Stelle Bologna