Protesta lavoratori ex Aras, Sunseri (M5S all’Ars): “Regione incapace di offrire risposte adeguate”

Mancati pagamenti delle retribuzioni e nessuna prospettiva occupazionale

“Il governo regionale non ha ancora trovato una soluzione per stabilizzare i lavoratori ex Aras, che si occupano di controlli funzionali e assistenza tecnica agli allevatori presso l’Istituto sperimentale zootecnico per la Sicilia. Alla scadenza dei contratti il problema si ripresenta e non viene mai risolto”. 

Lo dichiara il deputato regionale del Movimento 5 Stelle, Luigi Sunseri, che ha seguito la vicenda, compresa l’ultima protesta dei lavoratori per il mancato pagamento delle ultime retribuzioni (gennaio e febbraio 2022) e dei rimborsi chilometrici da dicembre 2021. 

“I lavoratori – commenta Sunseri –  non possono essere lasciati in balia della politica. Offrono un servizio di qualità e devono essere tutelati e valorizzati. Perfino il ministero delle Politiche agricole, che ha apprezzato il servizio svolto dal personale ex Aras, ha deciso di aumentare i finanziamenti destinati a questo comparto nella nostra Regione. Perché, allora, queste ulteriori risorse finanziarie non vengono utilizzate per garantire pagamenti regolari e una soluzione occupazionale più a lungo termine? Dispiace constatare che il destino di questi lavoratori resti alla mercé di una gestione interessata forse a organizzare eventi divulgativi dal vago sapore politico, ma incapace di offrire risposte adeguate. Nonostante le promesse, che fine ha fatto l’assessore regionale Scilla? Niente fatti concreti e lavoratori nuovamente tra le incertezze. Purtroppo è finita come avevo preannunciato in Aula a gennaio”, conclude il deputato 5 Stelle.



Di sicilia5stelle:

FONTE : sicilia5stelle