Professioni sanitarie tagliate fuori da avviso per direttore dei Distretti di ASUGI

“A nemmeno un mese dall’audizione degli Ordini degli infermieri, in cui l’assessore Riccardi si è vantato per la nomina di un infermiere come responsabile del distretto sanitario di Udine, arriva l’avviso pubblico per l’affidamento dell’incarico di direttore di Struttura complessa dei quattro Distretti sanitari di ASUGI (2 a Trieste, 2 nell’Isontino), in cui le professioni sanitarie vengono escluse”. Lo rende noto il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, Andrea Ussai.

“L’avviso, in applicazione dell’atto aziendale di ASUGI, prevede infatti tra i requisiti di partecipazione l’iscrizione solamente all’Ordine dei medici, nelle discipline di Organizzazione dei servizi sanitari di base, di Igiene Epidemiologica e Sanità Pubblica, di Medicina Interna e Geriatria” spiega Ussai.

“In questo modo, si mandano all’aria competenze acquisite in anni di esperienza da professionisti che sanno come si fa salute nel territorio, considerato che a Trieste la presenza di infermieri a capo dei distretti era già una realtà consolidata – ricorda l’esponente M5S -. Non vorremmo che questa scelta significhi che i posti siano già assegnati”.

Ussai annuncia “la presentazione di un’interrogazione per capire direttamente dall’assessore le motivazioni che hanno portato a restringere la platea di partecipanti, con la speranza che l’avviso pubblico venga ritirato e che ci sia la possibilità di tornare sui propri passi. Sarebbe anche interessante – conclude il consigliere – sapere cosa ne pensano gli Ordini degli infermieri, blanditi pochi giorni fa e ora tagliati fuori da questa opportunità”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia