Processo Aemilia: l’appello si svolgerà nell’aula bunker della Dozza

Di Vittorio Ferraresi:

Avevo preso questo impegno formalmente il 26 gennaio scorso, in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario presso la Corte d’appello di Bologna, comunicando al Procuratore generale e alla stampa che avrei fatto il possibile per ottenere in breve tempo un protocollo d’intesa che potesse supportare una così delicata fase del processo Aemilia, uno dei più grandi processi alla ‘ndrangheta al nord.

Sono particolarmente orgoglioso di confermare con i fatti, dopo neanche un mese dal mio annuncio, un accordo per un intervento presso la casa circondariale di Bologna, ex Dozza, ora ‘Rocco D’Amato’, che vuole testimoniare la nostra vicinanza ed il nostro pronto intervento alle richieste ed esigenze di giustizia del nostro territorio.

Oggi è stato firmato un protocollo d’intesa per l’affidamento delle funzioni di stazione appaltante relativamente al riadattamento dell’aula bunker presso la casa circondariale di Bologna. Con il restauro dell’aula bunker del carcere bolognese, si potrà allocare l’appello Aemilia in una struttura idonea a contenere le tante persone che hanno avuto accesso alle udienze: 357 il giorno della lettura del dispositivo e una media di circa 50 persone giornaliera.

L’accordo, nello specifico, prevede che il Provveditorato dell’Amministrazione Penitenziaria (PRAP) dell’Emilia Romagna – Marche assumerà le funzioni di stazione appaltante, curerà l’intera gestione delle opere, dalla fase di progettazione ed affidamento fino al collaudo, attiverà la procedura di gara compresa l’individuazione del responsabile unico del procedimento (RUP) e del direttore dei lavori. Dal canto suo, la Direzione Generale delle Risorse Materiali e delle Tecnologie del Ministero della Giustizia provvederà ad assicurare i fondi necessari alla realizzazione delle opere necessarie.

Un ringraziamento particolare va al capo del DOG Barbara Fabbrini, al capo del DAP Francesco Basentini e al direttore Antonio Mungo per il loro lavoro. l tempi sono particolarmente stretti ma di certo metteremo in campo tutte le risorse per consegnare la funzionalità di questa importante opera nel più breve tempo possibile.



FONTE : Vittorio Ferraresi

(Visited 1 times, 1 visits today)